Home > Curiosando > Quella “sporca” dozzina: Quando il troppo…Storpia!

Quella “sporca” dozzina: Quando il troppo…Storpia!

Dal titolo, un po’ provocatorio, si potrebbe pensare ad una scena di un film, se non ad un recitato per intero.

Invece no, non si parla di sceneggiati, non nel modo in cui intendiamo di solito.

Il titolo azzardato, istigatorio, sta a specificare quella parte “sporca” di un sistema che purtroppo, nel tempo, si è cancerizzato.

Chi è, allora, “la dozzina”? O meglio: chi sono?

La dozzina, in senso lato, è quel gruppo di colleghi che, seppure ha già un posto di lavoro, la maggior parte delle volte un impiego Pubblico,tende a volerne di più, a non accontentarsi. In quale modo lo fa? semplice: il secondo lavoro, spesso anche il terzo. Logicamente in uno compare come “volontario”, viene ripagato con rimborsi o in ritenuta d’acconto. Ancor peggio quando oltre al secondo “smarchettare”, i suddetti, aprono attività in collaborazione con altri colleghi o medici, non comparendo sui registri (logicamente).

Che succede quindi? 

Succede che, ad oggi dove nel nostro settore si fa a pugni per una sostituzione, dove la nostra preparazione non viene riconosciuta, dove il posto di lavoro o lo accetti a determinate condizioni dittatoriali o te ne stai a casa, loro “arrotondano” lo stipendio pubblico in diverse maniere.

Per non parlare poi del giro dei pazienti privati che si fanno.

Beh, se ci fosse lavoro per tutti, dico io, non sarebbe un problema questo. La nostra Repubblica è fondata sul lavoro, ben venga.

Ma quando questo per molti aspetti viene a mancare, è giusto, secondo voi, avere colleghi che riempiono il salvadanaio in questa maniera? Non sarebbe giusto che i dipendenti pubblici, che firmano un atto di unicità con la Azienda di riferimento, rimanessero nel loro box, nel loro reparto, e lasciassero il posto del secondo/terzo lavoro a chi, come molti di noi, non ha un lavoro?

Tornando ad un discorso economico (e non voglio esprimere un giudizio sul quanto queste persone si mettono in tasca ogni mese) trovate corretto che un collega che lavora nel settore pubblico e che viene “stipendiato” dalle nostre tasse, un collega che ha malattie, ferie, indennità di servizio e quant’altro, diventi così ingordo di moneta?

Ribadisco il concetto: Ci fosse per tutti, ben venga.

E inoltre: sarebbe corretto che le Aziende Ospedaliere facessero dei controlli a dovere?

E che le società che “coprono i suddetti come volontari” adeguino il sistema corrotto ad uno corretto?

Cosa ne pensate?

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: