Home > Emergenza, Varie > Lettera aperta all’ambulanza

Lettera aperta all’ambulanza

Condividiamo il pensiero di un collega che, come molti di noi, opera nel settore dell’Emergenza territoriale 118.
La condividiamo perché pensiamo che queste poche parole rispettino pienamente il modo di vedere di molti di noi.
Buona lettura!

Lettera aperta all’ ambulanza……

Quella divisa color arancio, una pelle vestitami addosso,
Grazie a te ho scoperto chi sono e cosa voglio fare da grande.
Emozione, felicità, paura, sconforto, delusione, adrenalina, tutto da gestire.

Intorno purtroppo la famiglia si allontana all’ orizzonte ed aumenta sempre di più il mio tempo dedicato a te, e a dei fratelli che con me condividono.

Pioggia, neve, vento, caldo, freddo, sonno.
La strada.
Oggi che giorno è?

È un amore non ricambiato, mi hai rubato il cuore e l’anima, ma non potrei più fare altro, sono diventato dipendente da te.

A volte torno a casa soddisfatto, a volte amareggiato, spesso distrutto, ma poi si riparte , altre 12 ore con te, e tutto si azzera.

Il telefono squilla, si accendono i suoni, non so bene cosa troverò, ma mi sto organizzando.

La voce si abbassa, la mente viaggia su codici e protocolli, tre persone diventano una, e poi il resto non si sa.

Lo sai che ti dico amica mia?
In fondo grazie!

Simone Di Bartolomei.

Categorie:Emergenza, Varie
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 11 gennaio 2016 alle 19:47

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: