Biblioteca

Sei un Infermiere,un Medico,un Soccorritore? Hai scritto un libro e vuoi pubblicizzarlo?Bene!

Contatta Redazione Sanitaria,inviandoci la copertina del tuo manoscritto,una breve descrizione e la modalità di acquisto!

PROVVEDEREMO A PUBBLICIZZARLO!

————————————————————————————————-

Il male dentro

 

Barbara, aspirante chirurgo, decide di fare domanda di specializzazione in un istituto oncologico all’avanguardia.

Ma già dal primo giorno capisce che quel posto è diverso da tutti gli altri ospedali in cui ha messo piede, e non solo per la tecnologia avanzata e la preparazione di chi ci lavora.  L’istituto, come lo chiamano tutti, è un mondo a sé,  un universo parallelo dove conta solo il fine ultimo delle cose, e dove i medici sono visti come esseri quasi sovrannaturali in grado di sconfiggere la morte.

In questo romanzo a più voci MariaGiovanna Luini racconta con delicatezza e realismo l’esperienza sconvolgente de male del secolo attraverso lo sguardo di chi soffre e di chi cerca di porre un argine a questa sofferenza, mettendo a nudo la fragilità che accomuna tutti gli esseri umani.

“Entrava nell’atrio al piano terra e contava le persone: due, dieci, venti, trenta. Era l’inizio della giornata. Escludeva chi indossava un camice o una divisa e contava di nuovo. Due, dieci, quindici. E faceva fatica a rendersi conto che l’ottanta per cento del numero che otteneva fosse costituito da malati di cancro. Possibile che fossero così tanti? L’istituto era un mondo separato, un insieme di persone con caratteristiche inusuali. Non che nel mondo normale mancassero i malati: solo che erano diluiti, palline rosse più rare in mezzo a tante palline blu che erano la maggioranza. L’istituto era pieno di palline rosse, tante, aiutate da palline blu, che rotolavano qua e là scambiandosi parole, gesti, pensieri ed energia, si toccavano, scontravano, sfioravano e non si rendevano conto che occhi estranei cogliessero l’orrore dell’esistenza della malattia, e del dolore. Così denso da gravare sulle spalle e rallentare i passi”.

Autore: MariaGiovanna Luini

Editore: Cairo Editore 2013

Prezzo: 16,00 €

Acquistabile: Libreria, sulla pagina internet dell’Editore e la pagina della Scrittrice:

www.cairoeditore.it/libri   e http://www.mariagiovannaluini.it/

 

****************************************************************

golfino blu

«Un golfino blu racconta» raccoglie esperienze della vita lavorativa di un’infermiera e dell’inseparabile golfino blu che fa parte della divisa: vicende vissute, storie vere appena romanzate, perché ogni vita è un romanzo, e considerazioni sui grandi temi etici dei nostri tempi: la vecchiaia, il diritto alla buona morte, l’accanimento terapeutico, trattati non con superficialità, ma con le riflessioni senza censure che può fare una persona che per lavoro e per passione ci vive in mezzo. Accanto a tutto questo, l’entusiasmo degli esordi, il primo contatto con la sofferenza, le emozioni che non mancano mai di coinvolgere, e poi la stanchezza fisica e morale che accompagna la professione più bella e faticosa del mondo, quando la si vive per oltre un ventennio intensamente.

Il libro in questione è un ebook, pubblicato da Abelbooks nel maggio 2012.

Lo si può leggere, una volta acquistato, su qualsiasi dispositivo elettronico, compresi gli smartphone, basta fare attenzione al formato (è presente in tutti i formati, compreso il pdf per pc).

Costo del libro 4,99 euro.

Per acquisti:
il sito dell’editore  http://www.abelbooks.net/
Amazon :  http://www.amazon.it/Un-golfino-blu-racconta-ebook/dp/B00866HC8I/ref=sr_1_1/276-0241973-6529821?ie=UTF8&qid=1378138139&sr=8-1&keywords=un+golfino+blu+racconta
IBS :  http://www.ibs.it/ebook/corrado-ramona/golfino-blu-racconta/9788897513964.html
e tutte le librerie digitali, come Feltrinelli, Mondadori, Rizzoli, Libreria universitaria ecc.

Autore: Ramona Corrado

Editore: AbelBooks
********************************************************************

Capita di vivere tutta una vita senza imbattersi in una malattia che invece ad un certo punto prenderà per te la faccia del destino.

Capita di essere felici senza saperlo, di dare generosamente senza pensare di essere generosi e capita di scoprire che la gratitudine è un sentimento raro poco sentito e poco praticato; capita di essere delusi da qualcuno che non ti aveva illuso ma solo incidentalmente sfiorato. Capita di vedere rovesciata l’esistenza in un attimo e capita che per essere un pò simile a quel che eri prima, ci vogliono mesi e mesi di pazienza e di attesa.

GINA LAGORIO

Capita (2005)

Garzanti Editore

*********************************************************************

“……Sono in una camera d’ospedale con quattro letti, la malattia mi unisce a delle perfette sconosciute che, in virtù della sofferenza, diventano subito familiari……Non so quanto tempo ci vorrà prima di riprendere il corso normale della mia esistenza, è strano come i miei pensieri non vadano avanti verso un futuro possibile e neppure indugino sul passato. Sono in questa zona di mezzo, terra di nessuno, una sorta di zona franca dove non si pagano dazi: la malattia ci rende indulgenti verso noi stessi, come in un deserto, non ci sono spazi verso cui dirigerci…..E’ una lunga pausa senza attese, eppure c’è tanta luce e tanto spazio attorno, e penso che, talvolta, c’è molta più salute nella malattia di quanto avremmo mai pensato.”

 Rossella Vasta

“Interruptio”
Fabrizio Fabbri Editore

*********************************************************************

Storie di malattia, dolore, ma anche di allegria e amore. Anna Maria Ferro e Monica Balzani, infermiere dell’Assistenza Domiciliare, hanno raccontato in un libro, “Percorsi insieme”, la loro esperienza a fianco di pazienti e familiari, cercando di trasmettere cosa significhi vivere quotidianamente la sofferenza, quale sia il carico di dubbi e fragilità, e quanta la forza interiore necessaria per cercare di alleviare il più possibile tale stato di afflizione.

Entrambe le autrici si sono ritrovate ad affrontare la realtà dell’Assistenza Domiciliare dopo aver lavorato in diversi reparti ospedalieri, passando così da un lavoro di equipe a dover fare i conti, da sole, con dolore e malattia. Ciò comporta sicuramente maggiori responsabilità, ma favorisce l’instaurarsi col paziente e la sua famiglia, di un rapporto di fiducia e di una relazione tanto profonda da trasformare l’infermiere in compagno di viaggio con cui percorrere un tratto, purtroppo a volte l’ultimo, del “cammino della vita”, con reciproco arricchimento. Dalle storie narrate emerge chiaramente come, nelle difficoltà e nelle situazioni più drammatiche, la migliore risorsa per andare avanti e non mollare, sia la professionalità coniugata all’amore per l’altro, che è non solo il malato, ma anche il familiare spesso impotente davanti al dolore del proprio caro che trova nell’infermiere l’appoggio, il consiglio, la vicinanza e la capacità di gestire le situazioni. Il filo conduttore di tutte le vicende è così l’allegria alternata alla sofferenza, nel lavoro come nella vita.
100 PAGINE
EURO 10
Per informazioni e/o richiedere il libro:
—-PER AVERLO IN SPEDIZIONE GRATUITA—-
e-mail: unicornofenice@gmail.com
telefono Monica Balzani: 392 8388279
Anna Maria Ferro: 347 4789689
—————————————————————
E’ possibile acquistarlo:
http://www.edizionisi.com telefono Edizioni Sì: 348 4727971
*********************************************************************
Il Santa Maria della Pietà, tra i manicomi d’Europa, era probabilmente il più antico come origini e il più grande come numero di ospiti. Quattro secoli e mezzo di esistenza ripercorsi seguendo le tappe storiche e gli eventi più significativi, con un particolare approfondimento sugli ultimi cinquant’anni che sono rivisitati e analizzati attraverso i racconti dei diretti protagonisti: un infermiere e un paziente. Il libro porta il lettore in una realtà a molti sconosciuta e che vuole essere portata alla luce nei suoi aspetti più tragici come monito per le future scelte sul trattamento del disagio mentale.
*********************************************************************
Chi è e cosa vuol dire fare l’infermiere. L’esperienza personale e professionale raccontata attraverso quasi un ventennio di corsia. Storie di vita dove la gioia e il dolore toccano profondità estreme, dove i sorrisi e le lacrime hanno il sapore dolce e amaro della verità. I rapporti con i colleghi, i medici, i pazienti. I valori di una professione che stenta a ritagliarsi nella società la considerazione che merita, con uno sguardo al presente e alle sfide future.
Di:
Ivana Cian
*********************************************************************
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 5 settembre 2013 alle 10:54

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: